-
Home La Provincia URP Ufficio Stampa Servizi Albo pretorio Concorsi Bandi di gara Avvisi Pubblici Amministrazione Trasparente
Link a Facebook Link a Twitter Link a youtube
"Colpi di genio": a Nociglia e Aradeo i prossimi spettacoli della rassegna teatrale per dire no alla violenza sulle donne

  29/08/2013

Prosegue a pieno ritmo "Colpi di genio", la campagna di sensibilizzazione ed educazione per prevenire e contrastare la violenza sulle donne e sui bambini attraverso il teatro, fortemente voluta dall'assessorato provinciale alle Politiche sociali e alle Pari opportunità guidato da Filomena D'Antini Solero.

Sono due gli appuntamenti previsti nel cartellone della rassegna per il prossimo fine settimana. Il primo è in programma sabato 31 agosto, alle ore 21.30, presso i giardini del Palazzo Baronale di Nociglia con la compagnia teatrale Solatia che proporrà "Si fa prima a non dire niente", con la regia di Rosaria Ricchiuto.

Lo spettacolo affronta il tema cruciale della violenza sulle donne compiendo un vero e proprio viaggio a ritroso nel tempo alla ricerca delle origini di un fenomeno tanto antico e ancora attuale da risultare ormai troppo odioso. Una discesa - precipizio nel cuore della storia per scoprire ancora una volta il teatro come strumento formativo in cui si spingono gli spettatori a riflettere sul modo in cui alcune caratteristiche e l'adesione a determinati modelli di comportamento possano portare gli uomini ad essere violenti con le donne.

Domenica 1 settembre, con sipario alle ore 21, invece, l'appuntamento è con l'opera teatrale "L'Ancura" di Raffaele Protopapa, portata in scena al Teatro Comunale "Modugno" di Aradeo, a cura del Teatro stabile del Salento, laboratorio del Centro Studi Protopapa, diretto da Franco Ciardo.

Protopapa, conosciuto come autore del teatro popolare leccese, con quest'opera scritta e ambientata intorno agli anni '60, probabilmente ispirata da qualche episodio di cronaca dell'epoca, sorprende lo spettatore perché affronta il tema scottante e di estrema attualità della violenza sulle donne.

Maria (Greta Antico), personaggio chiave, esprime una carica di odio quasi inconcepibile, ma che è poi l'odio delle anime semplici, commisurato al senso della giustizia. Nella tragedia si indovinano i rancori serpeggianti di un contesto sociale un po' paesano e un po' borghese. Il gioco dei sentimenti è retrospettivo; Protopapa tenta di mantenere in vita il suo mondo, quello della sua generazione, e lo indica alle generazioni future. L'opera, pur nella serietà del tema, viene alleggerita dalla presenza di personaggi tipici della Lecce del tempo: Cia (Annamaria Colomba), proprietaria di una "putea", i genitori Caetanu (Gigi Urru) e Cuncetta (Rosaria Alfeo) e Don Ciccio (Riccardo Riccardi) il padrone della fabbrica. Completano il cast Riccardo Martella (Pippi, il fidanzato); Doriana Tornese (un funzionario), Giuseppe De Cillis (il dott. Lorenzini), Diego Perrone (il medico ed il maresciallo Randone). La scenografia è curata da Gianfranco Protopapa con Marco Vigna e la collaborazione di Lorena Palmisano. Aiuto di palcoscenico Catiuscia Quarta.

Inserita nel Piano provinciale antiviolenza su donne e minori, ideato dall'assessorato alle Politiche sociali della Provincia di Lecce con il contributo dei 10 Ambiti territoriali sociali, la campagna di sensibilizzazione sul tema della violenza su donne e minori "Colpi di genio" si è tradotta in questa prima fase in una rassegna teatrale tematica itinerante, grazie alle idee e alle proposte di 14 compagnie teatrali che sono state selezionate dopo aver partecipato all'Avviso pubblico della Provincia di Lecce. La rassegna di "Colpi di genio" si snoderà fino a marzo 2014 con rappresentazioni teatrali che toccheranno le piazze e i teatri di tutto il Salento. Diverse le tipologie di spettacoli proposti, negli impianti scenici e nel linguaggio, ma tutti con un unico denominatore: il tema drammaticamente attuale della violenza sulle donne e sui bambini.

Le prossime date previste nel cartellone per il mese di settembre sono: 3 settembre a Borgagne ("Incontri del quarto tipo", Teatro Terra Messapia); 7 settembre a Lecce ("Medea", La Busacca); 8 settembre ad Andrano ("Incontri del quarto tipo", Teatro Terra Messapia); 12 settembre a San Cesario ("L'Ancura", Centro Studi Protopapa), 15 settembre a Galugnano ("Incontri del quarto tipo", Teatro Terra Messapia).


  Torna indietro


Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!