-
Home La Provincia URP Ufficio Stampa Servizi Albo pretorio Concorsi Bandi di gara Avvisi Pubblici Amministrazione Trasparente
Link a Facebook Link a Twitter Link a youtube
Assistenza ai disabili. D'Antini e Del Vino: "Provincia e Ambiti pronti a fare la loro parte, ma la Asl non scarichi sugli enti locali"

  13/09/2013

"Con l'inizio dell'anno scolastico pronti 24 assistenti per prestazioni socio educative all'interno degli istituti superiori del Salento". Ad annunciarlo sono l'assessore alle Politiche sociali e Pari opportunità Filomena D'Antini Solero e il consigliere delegato alla Pubblica istruzione e Politiche educative Antonio Del Vino.

"E' stata approvata oggi, infatti, la graduatoria relativa agli operatori selezionati dall'Assessorato alle Politiche sociali, che andranno ad espletare nelle scuole assistenza specialistica esclusivamente di tipo socio-educativo, pur in assenza di specifiche competente individuate per legge. Gli interventi della Provincia, mossi da spirito di solidarietà e da senso di responsabilità, hanno quale obiettivo quello di non abbandonare le famiglie dei ragazzi disabili del nostro territorio, oggi sempre più sole", spiegano.

E sottolineano: "E proprio quando si parla di eliminazione delle Province che la Regione Puglia ci chiede di concorrere con le Asl, ancora una volta, nell'assistenza scolastica nelle scuole superiori; un'assistenza, ribadiamo, di tipo esclusivamente socio-educativo. Per i casi gravi deve necessariamente intervenire la Asl, organismo preposto ad erogare prestazioni a carattere prevalentemente socio-sanitario".

"Da anni la Asl ha sempre garantito i servizi di assistenza a scuola per ogni ordine e grado, inviando il personale deputato a prestazioni sanitarie e sociosanitarie (stabilizzato ai sensi dell'art. 3 legge 40/2007, comma 38). Stranamente la Provincia riceve richieste dalla stessa Azienda locale sanitaria per l'invio di operatori per casi estremamente gravi. Tutto ciò non è accettabile e non rientra nelle prestazioni per le quali le Province pugliesi sono chiamate ad intervenire nei servizi di supporto organizzativo all'integrazione scolastica", concludono l'assessore D'Antini e il consigliere Del Vino.


  Torna indietro


Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!