-
Home La Provincia URP Ufficio Stampa Servizi Albo pretorio Concorsi Bandi di gara Avvisi Pubblici Amministrazione Trasparente
Link a Facebook Link a Twitter Link a youtube
Al via nel Salento domani e domenica le iniziative delle "Giornate Europee del Patrimonio Culturale": i beni più belli aperti

  27/09/2013

La Provincia di Lecce è pronta a "festeggiare" le Giornate Europee del Patrimonio Culturale, fissate per domani, sabato 28 e domenica 29 settembre.

Per questa occasione l'assessorato alla Cultura della Provincia di Lecce, guidato dalla vice presidente Simona Manca, ha confezionato una ricca e variegata due-giorni dedicata all'arte e alla cultura, all'insegna dell'apertura al pubblico del patrimonio provinciale.

"L'Italia - con il Ministero per i Beni Culturali e Ambientali - aderisce, insieme ad altri 49 Stati Europei, alle Giornate Europee del Patrimonio 2013, con lo slogan ormai consolidato: "L'Italia tesoro d'Europa"", spiega il presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone. "La Provincia di Lecce sposa anche quest'anno con entusiasmo l'iniziativa, condividendone lo spirito e gli intenti, che sono quello di potenziare e di favorire il dialogo e lo scambio culturale, di aumentare la consapevolezza di noi cittadini nei confronti della grande ricchezza che possediamo, di riaffermare che salvaguardare, tutelare, far conoscere e tramandare, anche nei momenti di crisi, il grande patrimonio culturale del nostro Paese",

Aggiunge la vice presidente e assessore provinciale alla Cultura Simona Manca: la Provincia di Lecce si è mossa a 360 gradi, cercando di attivare tutti gli spazi culturali a disposizione: dal Museo "Sigismondo Castromediano" a San Francesco della Scarpa, dal Castello di Acaya alla Biblioteca "Bernardini", fino all'Abbazia di Cerrate, in collaborazione con il Mibac ma anche con gli altri enti che collaborano alla gestione dei beni, come il Fai e l'Istituto di culture mediterranee".

"Accogliendo e facendo nostra l'iniziativa del Consiglio d'Europa, con lo scopo di "favorire il dialogo interculturale e la conoscenza delle comuni matrici alle origini delle esperienze artistiche che contraddistinguono le vari identità nazionali", mettiamo in campo le due caratteristiche principali di questa iniziativa: l'apertura straordinaria e la gratuità. Ma siamo andati oltre, organizzando visite guidate e aperture eccezionali, passando dalla musica al cinema, fino all'arte contemporanea".

"Ed ancora una novità: per la prima volta al Museo "Castromediano" a Lecce sarà possibile visitare una collezione archeologica inedita che è stata donata recentemente al Museo provinciale", conclude Simona Manca.

Le Giornate, fin dalla loro istituzione nel 1954, sono state apprezzate da tutti i cittadini che, attraverso questo momento di grande partecipazione, hanno avuto l'opportunità di conoscere lo straordinario patrimonio culturale europeo.
L'iniziativa, nel corso degli anni, ha assunto una tale rilevanza che nel 1999 il Consiglio d'Europa e la Commissione Europea ne hanno fatto un'azione comune, con l'intento di potenziare e favorire il dialogo e lo scambio culturale, al fine di aumentare la consapevolezza dei cittadini nei confronti della grande ricchezza che la diversità culturale genera all'interno dell'Europa.

A questa grande festa europea, il MiBAC partecipa con tutti i suoi Istituti centrali e territoriali che, oltre ad organizzare eventi per l'occasione, aprono gratuitamente al pubblico tutti i luoghi d'arte statali, che comprendono il patrimonio archeologico, artistico e storico, architettonico, archivistico e librario, cinematografico, teatrale e musicale. In sinergia con il MiBAC aderiscono all'iniziativa il Ministero dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca, il Ministero per gli Affari Esteri con gli Istituti Italiani di Cultura all'estero, Regioni, Province, Comuni e istituzioni culturali a carattere pubblico e privato, che danno un valore aggiunto all'iniziativa, aprendo gratuitamente i loro luoghi d'arte ed organizzando eventi.

Con l'ingresso gratuito nei luoghi d'arte e i molti eventi organizzati, si permette ai cittadini di scoprire o riscoprire liberamente musei, monumenti o siti archeologici noti e meno noti offrendo lo spunto per una riflessione sulle fondamenta della porpria storia.

Ecco il programma, presentato oggi in conferenza stampa a Palazzo Adorno:
SABATO 28 SETTEMBRE 2013

Museo Provinciale "Sigismondo Castromediano", Lecce:
Ingresso gratuito: 8.30-19,30.
Ore 10: il presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone presenta e inaugura la Collezione archeologica Sportelli-Argentieri. Saranno esposti al pubblico, per la prima volta, oltre 100 reperti archeologici rivenienti da una collezione privata, di recente donata al Museo Provinciale.
Ore 11, ore 16 e ore 18: visite guidate gratuite alle collezioni del Museo Provinciale.

San Francesco della Scarpa:
Ingresso gratuito: 9-13 e 16-21.
Ore 16: videoinstallazione interattiva "Sette Opere di Misericordia" di Massimiliano e Michelangelo Galliani, a cura di Omar Galliani. L'opera si ispira al famoso dipinto di Caravaggio conservato a Napoli, raffigurante le Sette Opere di Misericordia.
Ore 18: presentazione del lavoro con gli artisti e il curatore, presso la Sala Teatrino della Biblioteca provinciale "Bernardini" (ex Convitto Palmieri). Interverrà la vicepresidente della Provincia di Lecce Simona Manca.
Ore 19: Sala Teatrino della Biblioteca "Bernardini". Presentazione del libro "Grafici di Borsa" di Fabio Bacile, a cura della Libreria Palmieri. Interverrà l'autore.

Abbazia di Santa Maria di Cerrate:
Ingresso gratuito: 9.30-13 e 15-19.30.
Ore 10, 11.30, 16.30, 18: Visite guidate gratuite.
Ore 20: "Musica per l'Arte". Viaggio musicale guidato attraverso le melodie più celebri dell'Opera italiana. Nella suggestiva cornice della chiesa abbaziale si esibirà il trio TriOrpheus (Chiara Papa alla chitarra, Luigi Papa al flauto, Antonio Trevisi al clarinetto).

Castello di Acaya:
Ingresso gratuito: 10-12.30 e 17-22.
Visite guidate gratuite alla mostra: "Roca nel Mediterraneo".
Ore 15 - 18: Apertura straordinaria delle Terrazze del Castello.
Ore 16- 22: "L'avventurosa storia dell'Archeologia italiana". Rassegna cinematografica con film e documentati dedicati agli scavi più importanti condotti in Italia e all'estero dalle Scuole archeologiche italiane nel suggestivo scenario delle Scuderie del Castello.


DOMENICA 29 SETTEMBRE 2013:

Museo Provinciale Sigismondo Castromediano:
Apertura straordinaria e ingresso gratuito: 9-19.30.
Ore 10, ore 12, 16.30. 18: Visite guidate gratuite alle collezioni del Museo Provinciale.

San Francesco della Scarpa:
Ingresso gratuito alla chiesa e alla videoinstallazione: 9-13 e 16-19.

Abbazia di Santa Maria di Cerrate:
Ingresso gratuito: 9.30-13 e 15-19.30.
Ore 10: Visita guidata gratuita in lingua inglese.
Ore 11.30, 16.30, 18: Visite guidate gratuite.

Castello di Acaya:
Ingresso gratuito: 10-12.30 e 17-22.
Visite guidate gratuite alla mostra: "Roca nel Mediterraneo".
Ore 15- 18: Apertura straordinaria delle Terrazze del Castello.
Ore 16-22: "L'avventurosa storia dell'Archeologia italiana".

Al numero 0832 683531 della Segreteria del Museo "Castromediano" ci si può rivolgere per informazioni e per prenotare le visite guidate.



  Torna indietro


Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!