-
Home La Provincia URP Ufficio Stampa Servizi Albo pretorio Concorsi Bandi di gara Avvisi Pubblici Amministrazione Trasparente
Link a Facebook Link a Twitter Link a youtube
Home » Bandi di gara » dettaglio bando

Nuova sede per il Mercato Ortofrutticolo di Lecce


Scadenza 10/03/2011

Affidamento con procedura aperta, ai sensi dell'articolo 153, commi 1-14, del D.Lgs. n. 163/2006, della concessione avente ad oggetto la progettazione definitiva ed esecutiva, la realizzazione e la gestione di una struttura da adibire a nuova sede del Mercato Ortofrutticolo di Lecce - CIG 04814687F4

Le risposte della Provincia ai quesiti posti sull'argomento.
Quesito:
1. Da notizie apparse sulla stampa locale, scaturiscono dubbi in merito alla copertura del finanziamento pubblico indicato nel bando di gara. I fondi di cui alla delibera Cipe 3/06 sono ancora appannaggio del progetto? Nel caso in cui non vi fosse, allo stato, la conferma del finanziamento citato in bando, sarebbe opportuna la revoca o sospensione dello stesso. Diversamente occorrerebbe integrare il bando, chiarendo la differente copertura di spesa.
2. La corresponsione del contributo pubblico non dovrebbe essere legata alla convenzione con la Regione, che peraltro obbliga ad un monitoraggio temporale, fisico e tecnico legato alla realizzazione dell'opera con conseguente erogazione di somme relative al contributo?
3. Il contributo della CCIAA per l'acquisto suoli è sufficiente? Verrà reso disponibile ad acquisto perfezionato? Con che tempi di erogazione?
4. L'appalto per eventuali finanziamenti successivi, sarà alle medesime condizioni di cofinanziamento o altro?
5. Occorre avere notizie in merito all'Atto di assegnazione dei terreni ed alle procedure di esproprio, ai relativi costi e tempi.
6. Da un primo esame dello studio di fattibilità allegato al bando, applicando il vigente prezziario della Regione Puglia, emerge una previsione di costi di costruzione inadeguata alla realizzazione dell'opera della consistenza e caratteristiche richieste, sia pure prevedendo il necessario cofinanziamento privato, anche in considerazione delle spese generali, dei costi di gestione e della durata massima della concessione prevista in anni 30 dal bando. Sarebbe possibile, pertanto, una riduzione del programma realizzativo, comunque garantendo la organicità e funzionalità dell'intervento?

Risposta:

A fronte delle perplessità evidenziate ai punti da 1 a 5, questa Amministrazione, con atto dell'8 febbraio u.s. ha pubblicato un avviso di rettifica del bando di gara del 3 gennaio 2011 nel senso che a pag. 12. punto IV di detto bando deve essere aggiunta la seguente lettera N):
N) dichiara di accettare che, in caso di ritardi relativi alle procedure finalizzate all'acquisizione delle aree interessate dai lavori e/o a seguito della revoca del finanziamento da parte del CIPE, la Provincia non procederà alla sottoscrizione ed all'esecuzione del contratto senza che nulla si abbia a pretendere.
Una eventuale rimodulazione del programma realizzativo che garantisca comunque l'organicità e la funzionalità dell'intervento potrebbe essere valutata in sede di gara dalla commissione giudicatrice a condizione che non si modifichino le condizioni poste dal bando.
Il Dirigente
(Ing. A. Lepore)


Allegati



  Data di pubblicazione: 10/02/2011  |  Data di scadenza: 10/03/2011
  Ultimo Aggiornamento: 

Condividi la notizia

  Torna indietro


Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!