-
Home La Provincia URP Ufficio Stampa Servizi Albo pretorio Concorsi Bandi di gara Avvisi Pubblici Amministrazione Trasparente
Link a Facebook Link a Twitter Link a youtube
Con una giornata di studio, a Martignano, l'inaugurazione del Centro Internazionale di Cooperazione Culturale che opererà nel Salento

25/02/2011
Interverranno, tra gli altri, la vice presidente della Provincia di Lecce Simona Manca ed il sindaco di Martignano Luigino Sergio. La cerimonia alle ore 9,30.


Con una giornata di studio sul tema "Minoranze linguistiche e diversità culturali" sarà inaugurata, domani a Martignano, nei locali dell'ex Palazzo comunale in via Palmieri, la sede operativa per il Salento del Centro internazionale di cooperazione culturale (CICC). Parteciperanno ai lavori le amministrazioni comunali delle tre aree linguistiche presenti in Puglia: la arbereshe, la grecanica e la franco-provenzale. Dopo il saluto di benvenuto da parte del sindaco del Comune di Martignano e presidente dell'Unione dei Comuni della Grecìa salentina Luigino Sergio, si terranno gli interventi del presidente del Centro internazionale di cooperazione culturale Giulio Cesare Giordano e della presidente dell'Istituto di culture mediterranee della Provincia di Lecce Maria Rosaria De Lumè.
Seguirà il dibattito a la sintesi dei lavori a cura del direttore dell'Istituto di culture mediterranee Luigi De Luca. In programma nel pomeriggio gli interventi di Simona Manca, assessore alla Cultura della Provincia di Lecce e Pierfranco Bruni, coordinatore del progetto "Le scuole si incontrano- L'eco della cultura mediterranea del MiBAC, che presenterà l'opera "La Puglia arbereshe, grecanica e franco-provenzale". In conclusione dei lavori verrà stilato un memorandum da inviare alle istituzioni regionali e nazionali per sollecitare una nuova e più incisiva attenzione alle problematiche emerse durante la giornata.
Attivo localmente dal 2004, operando prevalentemente in collaborazione con l'Istituto di culture mediterranee della Provincia in diversi settori di attività (dal dialogo interculturale e interreligioso al cinema, dalla multimedialità alla promozione dell'immagine del Salento), il Centro internazionale di cooperazione culturale intende ora intensificare la propria azione a sostegno di una maggiore internazionalizzazione delle varie espressioni e realtà culturali ed economico-sociali del territorio.

    Torna indietro


Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!