-
Home La Provincia URP Ufficio Stampa Servizi Albo pretorio Concorsi Bandi di gara Avvisi Pubblici Amministrazione Trasparente
Link a Facebook Link a Twitter Link a youtube
Home » La Provincia » Presidente » Forum Del Presidente
Forum del Presidente - Mandato 2009-2014

Il forum del Presidente è uno strumento di comunicazione aperto a tutti i cittadini che vogliono esprimere la propria opinione, scambiare informazioni e confrontarsi su tematiche di pubblica utilità.

Linee guida per la partecipazione al forum del Presidente
E’ necessario, prima di tutto, registrarsi utilizzando il link "Crea Account" che trovate sulla barra di navigazione destra indicando alcuni dati anagrafici e un indirizzo e-mail valido. Si ricorda, a tal proposito, che effettuando la registrazione si autorizza la Provincia di Lecce al trattamento dei dati personali secondo quanto previsto dalla normativa sulla privacy. Nella formulazione dei messaggi occorre tener presente che il forum è uno spazio virtuale libero e aperto e che, pertanto, è indispensabile osservare precise regole di civiltà.

E' vietato:

  • usare linguaggio offensivo, osceno o volgare

  • diffondere voci o notizie false o fuorvianti

  • utilizzare il forum per messaggi personali indirizzati a singoli utenti

  • servirsi del forum per promuovere attività proprie, per acquisire clientela, per fare propaganda politica

  • inserire nel messaggio i propri dati anagrafici o quelli di altri utenti

  • inserire i messaggi diffamatori o che istigano a delinquere o alla violenza

  • spacciarsi per un altro utente utilizzando dei nickname duplicati

  • scrivere in MAIUSCOLO

 

Avvertenze
I messaggi che violano i divieti sopra indicati saranno immediatamente censurati o cancellati. Ogni tipo di abuso comporterà la sospensione dell’utenza e, se necessario, l’applicazione delle leggi in materia.

Copyright
I contenuti del forum del Presidente e ogni altra informazione disponibile in qualunque forma, sono protetti ai sensi delle normative sul diritto d'autore, sui brevetti e di quelle relative alla proprietà intellettuale.


AMMODERNAMENTO DEL TRASPORTO SU FERRO & AMBIENTE

Vista Combinata Vista Piatta Vista ad Albero
Discussioni [ Precedente | Successivo ]
toggle
Gentile Presidente Gabellone,
Desidero porle alla sua attenzione le condizioni di criticità in cui versa la rete ferroviaria locale, gestita dalle Ferrovie del Sud-Est.
La Provincia, da Lei governata, potrebbe impegnarsi a trovare le risorse economiche necessarie per l'acquisto di nuovo materiale rotabile da impiegare nella sola Provincia di Lecce, e per la soppressione dei passaggi a livello più "caldi"? Inoltre quando si provvederà all'elettrificazione della rete ferroviaria?
Sono consapevole che la Provincia può fare ben poco in questo contesto, tuttavia qualche anno fa la Provincia di Roma ha messo a disposizione 11 milioni di euro con i quali sono stati acquistati 10 piccoli treni donati poi a Trenitalia per il trasporto regionale e dei pendolari.
Purtroppo le precedenti Giunte non si sono impegnate nel migliorare l'infrastruttura ferroviaria e l'integrazione treno-bus. I salentini diffidono non poco del trasporto pubblico, e infatti tutti si spostano con l'auto o con la moto, e non hanno tutti i torti. Emblematico è il concertone che ogni anno, nel mese di agosto, si tiene nel comune di Melpignano: l'attuale rete ferroviaria consente una partenza dei treno ogni 60 minuti nel migliore dei casi, per il semplice fatto che tutta la ferrovia è ancora a binario unico, i treni sono costituiti da due-tre vagoni e delle decine di migliaia di salentini che si recano al concerto, solo una piccolissima e coraggiosa parte decide di recarvisi col treno o con l'autobus.
La Provincia, insieme alle FSE e a tutti i Comuni, amministrati da Sindaci che siedono tra gli scanni del Consiglio Provinciale, che sono serviti dalla ferrovia, dovrebbe varare un piano strategico, cominciando a sensibilizzare la cittadinanza dell'importanza e del vantaggio che dovrebbe derivare dall'uso del trasporto pubblico, ovviamente occorre ammodernare la ferrovia, rimasta ferma agli anni '60, come è testimoniato dalle littorine che continuano a prestare servizio.
Purtroppo la Regione Puglia concentra la maggior parte delle risorse nell'area metropolitana e provinciale di Bari, dove le stazioni sono provviste di ogni servizio per l'utenza e i treni migliori vengono impiegati proprio lì e non sulla Lecce-Otranto o sulla Lecce-Gallipoli. Desidero soffermarmi, per rendere ancora più chiara la situazione, sul fatto che per recarsi dalla stazione di Salve-Ruggiano a quella di Manduria, cittadina del tarantino ma ad una manciata di km dalla provincia leccese, occorre fare ben 3 cambi di treno e si impiegano dalle 2 h e 30 alle 3h e mezza!
Ovviamente moltissimi Paesi non sono serviti dalla ferrovia, quindi bisogna potenziare innanzitutto lo scambio treno-bus o auto-treno, creando dei parcheggi di scambio.

Un altro problema che è mia intenzione far presente, e che spero la Provincia possa risolvere nel più breve tempo possibile, è il servizio di raccolta differenziata dei rifiuti. Nelle Marine, esclusivamente nel periodo estivo quando la Provincia si ritrova ad ospitare il triplo della popolazione salentina, le campane per la raccolta di materiali riciclabili quale plastica, vetro e carta e cartone, vengono svuotate ogni due settimane, quando va bene, e spesso l'inciviltà dei turisti e anche della cittadinanza locale, spinge a gettare ai lati dei cassonetti rifiuti speciali ( lavatrici, gabinetti ecc ) o a non fare una raccolta differenziata corretta. Non mancano neppure le discariche abusive, che proprio nei mesi estivi proliferano come batteri, come in prossimità dell'incrocio della strada provinciale che porta a Lido Marini e a Torre Pali, che non si capisce se sia di competenza del Comune di Salve o di Presicce. Ovviamente non ho mai visto, durante i miei soggiorni estivi in prossimità di Santa Maria di Leuca, alcun tipo di controllo da parte della polizia provinciale e municipale.
Ho notato che è assente il contenitore per l'alluminio usato per le bevande e gli alimenti ( lattine di cocacola, scatolette di tonno, pelati ecc ). Infine mi chiedo: ma i rifiuti differenziati vengono poi riciclati negli appositi impianti?
Infine potrebbe la Provincia interessarsi al triste fenomeno del randagismo, sollecitando i Comuni a rispettare quelle normative in materia veterinaria e sanitaria?
La ringrazio in anticipo per l'ascolto e spero possa dare seguito alle istanze che ho presentato nella mia lunga ( non me ne voglia! ) lettera.
Cordiali saluti
Lorenzo Vantaggio
RE: AMMODERNAMENTO DEL TRASPORTO SU FERRO & AMBIENTE
Risposta (Unmark)
13/04/11 8.11 come risposta a LORENZO VANTAGGIO.
Egr. Sig Vantaggiato

L’attuale Società Ferrovie del Sud Est e Servizi Automobilistici a r.l., con socio unico il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, che subentra alla ex Gestione Governativa ed alla quale sono affidati, a far data dal 1° gennaio 2001, in base a contratto di servizio stipulato con la Regione Puglia, i servizi di trasporto ferroviario ed automobilistico e le attività di gestione dell’infrastruttura ferroviaria. Il problema dei trasporti nella provincia di Lecce e salentina fa emergere lo stato di inadeguatezza e arretratezza dei collegamenti esistenti con il resto del territorio. Concordo che occorre ridefinire il sistema infrastrutturale per dare risposte concrete ai bisogni dei cittadini di questa terra e sarà mia premura sollecitare un confronto vero sui tavoli competenti, anche se le competenze non sono dell’Ente Provincia.

L'ambiente, i rifiuti e la raccolta differenziata rientra tra le azioni preminenti che questa Provincia intende svolgere.Costantemente stiamo svolgendo un'azione di supporto per incentivare un costante incremento della raccolta differenziata tramite il raccordo tra comuni e ATO.
Inoltre è stato raggiunto e firmato un protocollo con le Polizie Municipali del territorio dove sono stati stabiliti dei criteri direttivi per contrastare il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti. Vorrei infine rassicurarLa che sarà ns. premura intensificare i controlli a tutela e salvaguardia della qualità ambientale.
Cordiali Saluti
Antonio Gabellone


Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!