-
Home La Provincia URP Ufficio Stampa Servizi Albo pretorio Concorsi Bandi di gara Avvisi Pubblici Amministrazione Trasparente
Link a Facebook Link a Twitter Link a youtube
Home » La Provincia » Presidente » Forum Del Presidente
Forum del Presidente

Il forum del Presidente è uno strumento di comunicazione aperto a tutti i cittadini che vogliono esprimere la propria opinione, scambiare informazioni e confrontarsi su tematiche di pubblica utilità.

Linee guida per la partecipazione al forum del Presidente
E’ necessario, prima di tutto, registrarsi utilizzando il link "Crea Account" che trovate sulla barra di navigazione destra indicando alcuni dati anagrafici e un indirizzo e-mail valido. Si ricorda, a tal proposito, che effettuando la registrazione si autorizza la Provincia di Lecce al trattamento dei dati personali secondo quanto previsto dalla normativa sulla privacy. Nella formulazione dei messaggi occorre tener presente che il forum è uno spazio virtuale libero e aperto e che, pertanto, è indispensabile osservare precise regole di civiltà.

E' vietato:

  • usare linguaggio offensivo, osceno o volgare

  • diffondere voci o notizie false o fuorvianti

  • utilizzare il forum per messaggi personali indirizzati a singoli utenti

  • servirsi del forum per promuovere attività proprie, per acquisire clientela, per fare propaganda politica

  • inserire nel messaggio i propri dati anagrafici o quelli di altri utenti

  • inserire i messaggi diffamatori o che istigano a delinquere o alla violenza

  • spacciarsi per un altro utente utilizzando dei nickname duplicati

  • scrivere in MAIUSCOLO

 

Avvertenze
I messaggi che violano i divieti sopra indicati saranno immediatamente censurati o cancellati. Ogni tipo di abuso comporterà la sospensione dell’utenza e, se necessario, l’applicazione delle leggi in materia.

Copyright
I contenuti del forum del Presidente e ogni altra informazione disponibile in qualunque forma, sono protetti ai sensi delle normative sul diritto d'autore, sui brevetti e di quelle relative alla proprietà intellettuale.


RE: SALUTE E RISPARMIO: I FARMACI GENERICI

Vista Combinata Vista Piatta Vista ad Albero
Discussioni [ Precedente | Successivo ]
toggle
Gent.mo Presidente Gabellone,
il sistema sanitario della maggior parte delle regioni del centro-sud, tra cui la Puglia, versa in condizioni mediocre che si ripercuotono esclusivamente sul cittadino, attraverso un taglio indiscriminato dei posti letto, un aumento del ticket, un dilazionamento delle liste d'attese soprattutto per alcuni settori della diagnostica medica in cui il tempo è cruciale per la prevenzione e la cura di malattie che spesso non lasciano scampo. Eppure i cittadini si vedono aumentare le tasse, tra cui l'Irpef, ma non vedono una razionalizzazione dei costi e delle spese che colpisca per esempio i numerosi manager e dirigenti sanitari, che il più delle volte creano ulteriori danni economici e finanziari alle struttire ospedaliere, e come "premio" percepiscono stipendi che superano i 500 mila euro all'anno e liquidazioni milionarie ( in euro ovviamente! ). Sicuramente la spesa farmaceutica rappresenta una delle cause del deficit del bilancio nella sanità. In Italia purtroppo, a differenza di quanto accade negli altri paesi europei, viene altamente snobbato il farmaco generico o bioequivalente, spesso bollato come prodotto scarno rispetto all'omologo "griffato", nonostante l'unica differenza sia il colore diverso della scatola che riporta il principio attivo e non il nome di fantasia ( per esempio Tachipirina è il nome di fantasia del principio attivo Paracetamolo ); il farmaco equivalente consente al cittadino di risparmiare tra il 20 e il 35% per quanto riguarda i medicinali senza obbligo di ricetta OTC, e lo stesso risparmio lo ottiene la Regione per quanto riguarda i farmaci dispensati dal S.S.N.! Spesso i farmacisti non informano il cittadino della possibilità di acquistare il medicinale equivalente, e lo stesso discorso vale per i medici di famiglia, che oramai tendono a prescrivere antibiotici in modo poco corretto, invitano il paziente a rivolgersi allo specialista anche per un semplice elettrocardiogramma, e tutto ciò ricade sulle casse della Regione e delle Asl! Quelle poche volte che ho avuto necessità di recarmi in farmacia, ho sempre chiesto il farmaco generico, sono ancora vivo e ho risparmiato. Anche se sono consapevole che la gestione della sanità spetta alle Regioni, sono convinto che sia i Comuni che le Province possano e debbano intervenire affinchè venga tutelata innanzitutto la salute del cittadino attraverso una vera razionalizzazione della spesa, tra cui quella farmaceutica. Potrebbe coinvolgere tutte le farmacie e i medici di base che prestano servizio nella Provincia di Lecce, e informare il cittadino sulla convenienza economica che deriverebbe da un corretto uso dei medicinali e dalla scelta del farmaco bio-equivalente? Le risorse economiche risparmiate potrebbero essere così reinvestite...
La ringrazio in anticipo per l'ascolto, le auguro buon lavoro e le porgo i miei più cordiali saluti
RE: SALUTE E RISPARMIO: I FARMACI GENERICI
Risposta (Unmark)
22/12/10 16.02 come risposta a Sig. Cittadino.
Caro amico,
quanto Lei afferma nel messaggio non può che farLe onore; anche perché ogni cittadino dovrebbe sentirsi impegnato nello sforzo più generale di contenimento delle spese in campo sanitario e farmaceutico. E' chiaro che la Provincia ha competenze diverse e quanto suggerito è ascrivibile ad un intervento tipico dell'Azienda Sanitaria Locale.
Naturalmente, i suoi suggerimenti meritano un opportuno approfondimento.
Ricambio i saluti.
Antonio Gabellone - Presidente della Provincia di Lecce


Valid XHTML 1.0 Transitional Valid CSS!