Territorio ed Edilizia Sismica

La Provincia esercita il proprio ruolo di governo del territorio, raccordandosi con le politiche territoriali della Regione, e coordinando e indirizzando la pianificazione urbanistica a livello comunale attraverso il Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale. In tema di edilizia sismica, l’Ente provinciale svolge un serie di importanti verifiche.

Pianificazione Territoriale e funzioni di Edilizia Sismica

DIRIGENTE: Stefano Zampino

Sede: Via Botti, 1 - Primo Piano

Tel: 0832 - 683.744

email: szampino@provincia.le.it

Schede di servizio

Chiedere pareri di compatibilità con il Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale di progetti per attività produttive in variante allo strumento urbanistico comunale

Il servizio è rivolto ai cittadini che inoltrano agli Sportelli Unici per le Attività Produttive (SUAP) dei Comuni della Provincia di Lecce le istanze di convocazione delle Conferenze di Servizi per la realizzazione di attività produttive in variante agli strumenti urbanistici comunali, ai sensi dell'art. 8 del D.P.R. n. 160 del 7 settembre 2010.

Scheda servizio

Fornire informazioni e chiarimenti sui contenuti del Piano territoriale di coordinamento provinciale

Il servizio riguarda la diffusione della conoscenza degli indirizzi contenuti nel Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale ed è rivolto a cittadini e professionisti che hanno interesse ad inoltrare progetti per la realizzazione di attività produttive, oppure progetti di impianti di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili (eolica, fotovoltaica, biomasse ed altre).

Scheda servizio

Partecipare alle attività di copianificazione per la formazione dei Piani Urbanistici Generali

Il servizio è rivolto ai Comuni che hanno avviato il processo di formazione del Piano Urbanistico Generale comunale (PUG) o di una sua variante.
L'Ufficio Pianificazione Territoriale partecipa alle conferenze di co-pianificazione, previste dal Documento Regionale di Assetto Generale (DRAG), attuando il metodo della co-pianificazione, finalizzato a mettere a disposizione del Comune procedente tutti i dati ed elementi conoscitivi in possesso della Provincia utili alla formazione del PUG; acquisire e indirizzare preventivamente la documentazione che il Comune sta elaborando, realizzando così, sin dalla genesi dello strumento urbanistico comunale (PUG o sua variante), la convergenza tra i contenuti del redigendo PUG e gli indirizzi del PTCP, con l'obiettivo di rendere poi più agevole e rapida la verifica di compatibilità con lo strumento di pianificazione provinciale.
L'Ufficio Pianificazione Territoriale partecipa anche agli eventuali tavoli tecnici previsti dalla Circolare Regionale - Assessorato Assetto del Territorio n. 1/2011 e richiesti dal Comune. I Comuni possono, comunque, richiedere all'Ufficio Pianificazione Territoriale tutti i dati vettoriali disponibili del PTCP, anche precedentemente alla convocazione della prima conferenza di co-pianificazione.

Scheda servizio

Verificare la compatibilità dei Pug comunali e loro varianti con il Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale

Il servizio è rivolto ai Comuni che hanno avviato il processo di formazione del Piano Urbanistico Generale comunale (PUG) o di una sua variante. L'Ufficio Pianificazione Territoriale effettua la verifica di compatibilità (ex art. 11 della Legge Regione Puglia n. 20/2001) del Piano Urbanistico Generale (PUG) comunale, (o di una sua variante), rispetto agli indirizzi di pianificazione contenuti nel Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale (PTCP), approvato con Deliberazione di Consiglio Provinciale n. 75 del 24 ottobre 2008.

Scheda servizio

Edilizia sismica: depositare gli elaborati tecnico-amministrativi strutturali per il rilascio di attestati e certificazioni

Il servizio riguarda i procedimenti di edilizia sismica previsti al Capo IV del D.P.R. n. 380/2001. L’Ufficio Edilizia sismica della Provincia di Lecce si occupa del rilascio dei seguenti provvedimenti:

• Attestati di deposito relativi alla denuncia dei progetti di opere strutturali che deve precedere, ai sensi degli artt. 65 e 93 del D.P.R. n.380/2001, l’inizio dei lavori;
• Attestati di deposito relativi ai collaudi statici ricevuti ai sensi dell’art.67 del D.P.R. n.380/2001, per i progetti già oggetto del deposito di cui al punto precedente;
• Certificati di autorizzazione alla sopraelevazione ai sensi dell’art.90 del D.P.R. n.380/2001;
• Certificati di conformità alle “Norme tecniche per le costruzioni” per edifici esistenti realizzati in assenza della preventiva denuncia dei progetti strutturali o in difformità da essa.

Scheda di servizio