Procedere alla spedizione transfrontaliera di rifiuti

Che cos'è

Il servizio si occupa del rilascio delle autorizzazioni necessarie ai soggetti che intendono spedire rifiuti all'estero o ricevere rifiuti dall'estero (art. 9 del Regolamento comunitario 1013/2006). La Provincia è l'autorità competente a chiedere informazioni sulle spedizioni indicate nell'art. 18 dello stesso Regolamento.

Come fare

Per richiedere un nuovo Documento di notifica ed il corrispondente Documento di movimento, al fine di avviare le procedure necessarie ad ottenere le autorizzazioni, occorre inviare una richiesta scritta alla Provincia di Lecce - Servizio Tutela e Valorizzazione Ambiente, anche tramite posta elettronica certificata all'indirizzo ambiente@cert.provincia.le.it.
Alla richiesta deve essere allegata copia della ricevuta del versamento dei diritti amministrativi previsti dal Decreto Ministeriale n. 370/98.

A chi rivolgersi

Servizio Tutela e Valorizzazione ambientale
Via Botti n. 1, Lecce

Dirigente
Antonio Arnò

Funzionario responsabile
Giorgio Piccinno
Tel. 0832 683 750
email: giorgiopiccinno@provincia.le.it

Quando

Lunedì – mercoledì – venerdì, dalle ore 10.30 alle 12.30
Martedì – giovedì, dalle ore 16 alle 17.30
(Solo su appuntamento telefonico)

Costi

Versamento dei diritti amministrativi (previsti dall'allegato 4 del D.M. n. 370/98) utilizzando il "Portale dei Pagamenti” (https://pagopa.rupar.puglia.it/pa/home.html).

L’importo da corrispondere è così determinato:
- attività di importazione: € 258,23 per ogni modulo (massimo 5 trasporti), oltre ad € 25,82 per ogni trasporto eccedente;
- attività di esportazione: € 129,11 per ogni modulo (massimo 5 trasporti), oltre ad € 12,91 per ogni trasporto eccedente.

Cosa fa la Provincia

La Provincia rilascia il Documento di notifica e movimento entro 30 giorni dalla richiesta. Il Documento di Notifica e di Movimento possono essere ritirati direttamente presso il Servizio Ambiente nei giorni di apertura al pubblico o, su richiesta, possono essere trasmessi con raccomandata/ar, all'indirizzo indicato, con oneri a carico dal richiedente.

Normativa di riferimento

Regolamento comunitario 1013/2006;
Regolamento comunitario 1418/2007;
Decreto Legislativo 152/06 (art. 193 comma 7 e art. 194);
Decreto Ministeriale 370/98;
Legge Regionale 14 giugno 2007, n. 17.

Data di compilazione

Ottobre 2020