Ottenere l’autorizzazione per impianti pubblicitari

Che cos'è

Il servizio è rivolto a ditte individuali, società, enti pubblici, cittadini e riguarda il rilascio di autorizzazioni e nulla osta tecnico per la collocazione di impianti e altri mezzi pubblicitari lungo le strade provinciali o in vista di esse.

Come fare

Gli interessati ad installare impianti di pubblicità e propaganda ed altri mezzi pubblicitari, fuori e all’interno dai centri abitati, lungo le strade provinciali o in vista di esse, devono presentare domanda per ottenere l’autorizzazione amministrativa, utilizzando il modello in allegato.
L’istanza, indirizzata alla Provincia di Lecce – Servizio Viabilità, completa delle generalità del richiedente (o del legale rappresentante o del funzionario responsabile), deve essere corredata dai seguenti allegati:

1) Progetto contenente la corografia dei luoghi, la planimetria (in scala adeguata) riportante l’esatta indicazione del punto di installazione mediante le coordinate geografiche (latitudine e longitudine) rilevabili da Google Maps, tutti gli altri cartelli e mezzi pubblicitari, i segnali stradali, intersezioni, accessi, raccordi, scarpate, ecc., con indicazione delle relative distanze, così come previsto dal N.C.D.S. e dal relativo Regolamento di Attuazione. A riguardo necessita specificare se l’impianto verrà installato su proprietà provinciale ovvero su proprietà privata. In quest’ultimo caso dovrà essere presentata autodichiarazione che attesti l’acquisizione del parere all’installazione da parte del proprietario del fondo.
2) Relazione tecnica particolareggiata del progettato mezzo pubblicitario sottoscritta da tecnico abilitato con i particolari costruttivi dell’impianto pubblicitario comprensivi delle relative fondazioni;
3) Bozzetto colorato in scala 1:25 riproducente fedelmente, sia nei caratteri che nei colori, il messaggio pubblicitario.
4) Documentazione fotografica che illustri il punto di collocazione e l’ambiente circostante, (due foto del luogo di ubicazione viste per ogni senso di marcia).
5) Nulla osta dell’Autorità territorialmente competente circa la conformità del cartello, alle norme stabilite dai Regolamenti comunali ed al rispetto dei vincoli ambientali ed architettonici (solo per le installazioni in zone soggette a vincoli).
6) Nulla osta dell’Ente di appartenenza di altra strada, qualora il mezzo pubblicitario sia visibile da tale strada.
7) Attestazione di versamento di € 139,86 (per un impianto pubblicitario – per più impianti vedere l’allegato B al Regolamento Provinciale) a titolo rimborso oneri istruttoria effettuato sul C.C.P. n° 14554737 intestato a Provincia di Lecce – Servizio Tesoreria - o bonifico postale al seguente IBAN: IT34Q0760116000000014554737 citando, nella causale del versamento “Autorizzazione nuovo impianto pubblicitario – Spese per istruttoria”. Sono esonerate dal pagamento le associazioni che svolgono la loro funzione in campo umanitario e sociale che operino senza scopo di lucro per espressa disposizione statutaria, nonché le manifestazioni per le quali la Provincia di Lecce conceda il patrocinio o dei contributi.
8) Documento d’identità del richiedente.

A chi rivolgersi

Servizio Viabilità ed Espropri
Ufficio Autorizzazioni e Concessioni
via Botti, n. 1 - Lecce

Dirigente
Luigi Tundo

Funzionario responsabile
Massimo Greco
Tel. 0832 683 672 / fax 0832 683 626
Email: mgreco@provincia.le.it
Pec: viabilita@cert.provincia.le.it

Quando

Lunedì – mercoledì – venerdì, dalle ore 10 alle ore 12

(Solo su appuntamento)

Costi

I costi fissi sono rappresentati da:

1) versamento di € 139,86 (per un impianto pubblicitario – per più impianti vedere l’allegato B al Regolamento Provinciale) a titolo rimborso oneri istruttoria effettuato nella sezione Viabilità - Autorizzazioni e concessioni occupazione suolo e cartelli pubblicitarie: spese istruttorie, sopralluogo e canoni ricognitori del portale PagoPa, selezionando nel menù a tendina Tipologia di procedimento, l’opzione “Spese istruttorie”. Sono esonerate dal pagamento le associazioni che svolgono la loro funzione in campo umanitario e sociale che operino senza scopo di lucro per espressa disposizione statutaria, nonché le manifestazioni per le quali la Provincia di Lecce conceda il patrocinio o dei contributi.

2) una marca da bollo da € 16,00 per il rilascio dell’autorizzazione. La marca da bollo dovrà essere trasmessa, dietro richiesta di quest'Ufficio a conclusione dell'istruttoria, insieme all'attestazione del versamento della prima rata di canone (e delle rate del biennio precedente in caso di rinnovo). L'imposta di bollo può essere anche assolta tramite versamento dell'importo di € 16,00 con modello F24, riportando il codice tributo “2501”.
3) il canone annuo, graduato in rapporto alla dimensione dell’impianto pubblicitario da installare e alla categoria di strada provinciale, varia notevolmente. Per i costi dettagliati si rimanda al Regolamento provinciale scaricabile da questo sito. Il pagamento deve essere effettuato nella sezione Viabilità - Autorizzazioni e concessioni occupazione suolo e cartelli pubblicitarie: spese istruttorie, sopralluogo e canoni ricognitori del portale PagoPa, selezionando nel menù a tendina Tipologia di procedimento, l’opzione “Canone impianti pubblicitari”.

Cosa fa la Provincia

L’Ufficio, esaminata la documentazione, rilascia l’autorizzazione entro 60 giorni dalla data di ricezione della domanda.
Se la domanda risulta incompleta, entro 30 giorni dalla presentazione della stessa, l’Ufficio richiede la documentazione mancante all'interessato. Tale richiesta sospende il periodo entro il quale deve concludersi il procedimento amministrativo. In caso di mancato ricevimento di quanto richiesto (entro il termine di 60 giorni), la domanda presentata si intende archiviata. Lo stesso termine rimane sospeso quando sia necessario acquisire il parere di altri uffici.

Normativa di riferimento

Decreto legislativo 30 aprile 1992 n. 285 (Nuovo Codice della strada);
D.P.R. 16 dicembre 1992 n. 495 (Regolamento di esecuzione e di attuazione del nuovo codice della strada);
Legge 27 dicembre 2019 n. 160 (Art. 1 – da comma 816 a 847)
Regolamento provinciale per l’applicazione del canone patrimoniale di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria

Data di compilazione

Giugno 2021