Istituto nautico “Vespucci” di Gallipoli: la Provincia aggiudica l’appalto del progetto per l’efficientamento energetico

Giornata formazione servizi finanziari

La Provincia di Lecce prosegue nel suo impegno in favore dell’edilizia scolastica, con un nuovo importante investimento destinato all’Istituto tecnico nautico “Amerigo Vespucci” di Gallipoli per migliorarne l’efficienza energetica, attraverso fonti rinnovabili, e assicurare così maggiore comfort e minori consumi e costi.

Il “Progetto per l’efficientamento energetico dell’IISS Vespucci di Gallipoli, finanziato nell’ambito del piano di efficientamento energetico degli edifici pubblici e a uso pubblico” è stato aggiudicato mediante procedura di incanto pubblico alla ditta IMP.EL. srl, con sede a Fiano Romano, per un importo complessivo di 1.159.567 euro. Alla gara hanno partecipato 157 operatori economici.

Il consigliere provinciale delegato al Patrimonio, Edilizia e Rete scolastica Ippazio Morciano afferma: “Gli edifici scolastici sono uno dei luoghi fondamentali per la formazione dei cittadini di domani. E’ importante, quindi, che il processo educativo e di apprendimento avvenga in modo funzionale, in strutture confortevoli ed efficienti. Perciò, continuiamo ad investire sul patrimonio edilizio scolastico di nostra competenza. In questo caso, in particolare, l’ottimizzazione energetica ha più risvolti positivi, non solo in termini ambientali ed economici, ma anche educativi, perché spingiamo le nuove generazioni al risparmio e alla sostenibilità attraverso modelli concreti che fanno parte della loro vita quotidiana”.

Il dirigente del Servizio Edilizia scolastica della Provincia di Lecce Dario Corsini illustra in sintesi: “L’intervento aggiudicato riguarda l’efficientamento energetico dell’immobile situato a Gallipoli, sulla Via Provinciale per Sannicola, sede centrale dell’Istituto Nautico “Vespucci”. In particolare, il progetto, finanziato dal Ministero dell’Ambiente comprende, tra gli altri, l’impianto di climatizzazione di tipo radiante a soffitto, pompa di calore, impianto di trattamento aria, collettori solari termici, illuminazione esterna e interna, sostituzione infissi”.

“I lavori avranno una durata fissata in 270 giorni e consentiranno un radicale ammodernamento impiantistico dell’edificio, con l’obiettivo di massimizzare l’efficienza energetica dello stesso attraverso l’impiego di fonti rinnovabili di energia, per un migliore comfort e minori consumi e, quindi, costi”, conclude Corsini.