Promozione del territorio salentino al nord attraverso lo sport e non solo: un riconoscimento dalla Provincia di Lecce al giornalista Fanigliulo

Riconoscimento Fanigliulo

“Un sincero ringraziamento per l’opera di informazione svolta con dedizione e professionalità”: questa la motivazione incisa sulla targa di riconoscimento che il presidente della Provincia di Lecce Stefano Minerva e il vicepresidente Massimiliano Romano hanno conferito al giornalista sportivo Pierandrea Fanigliulo.

Questo segno di attenzione da parte della Provincia mira a “premiare” le attività di promozione del territorio salentino e di raccordo con i salentini che vivono nel Nord Italia, attraverso il format web condotto ed ideato da Fanigliulo, dal titolo “Sport Puglia - da Nord a Sud, andata e ritorno”, in onda on line sul Corriere Salentino.

Secondo il vicepresidente Massimiliano Romano si tratta di “un progetto che vuole portare la salentinità fuori dai confini provinciali, promuovere le nostre tradizioni ed i colori della squadra giallorossa, indipendentemente dalla categoria in cui il Lecce milita. Inoltre, dopo il periodo legato alle restrizioni anti-Covid, questa idea potrà svilupparsi e crescere ulteriormente”.

Parte considerevole dell’attività di ricerca dell’Istituto, inoltre, viene svolta anche in centri di ricerca internazionali, principalmente presso il Cern di Ginevra, diretto dal fisico italiano Fabiola Gianotti, dove lavorano 2.000 fisici italiani ed altri 500 italiani come dipendenti; il Desy di Amburgo, il Fermilab di Batavia e il laboratorio Fermi dell’Argonne National Laboratory di Chicago.

Daniele Martello ha partecipato a numerose missioni internazionali, tra cui, quelle al Polo Sud, al Research Scientist, presso il Bartol Research Institute (University of Delaware-USA), al Research Scientist presso il Forschungzentrum di Karlsruhe (Germania). Fra i tanti incarichi professionali svolti, dal 2012 al 2020, è stato responsabile nazionale dell’esperimento Auger per l’Istituto nazionale di fisica nucleare e referente per l’Italia dell’Osservatorio Pierre Auger. Nell’ambito di questa attività, inoltre, ha coordinato i ricercatori di diverse Università e Centri di ricerca italiani: Università del Salento, Università di Torino, Università “Federico II” di Napoli, Università di Milano, Università di L’Aquila, Università di Tor Vergata, Università di Catania, Istituto di Astrofisica Spaziale e Fisica Cosmica di Palermo, Osservatorio Astrofisico di Torino e i Laboratori Nazionali del Gran Sasso.

Da marzo 2016, su nomina del Board Internazionale dell’Osservatorio Pierre Auger, è project manager del Surface Scintillator Detector, per cui coordina la costruzione di 1600 rivelatori a scintillazione, che costituiscono il principale upgrade dell’Osservatorio Pierre Auger. La costruzione dei rivelatori avviene in parallelo in 6 siti europei: Lecce (Italia), Karlsuruhe e Aachen (Germania), Grenoble (Francia), Nijmegen Nikhef (Olanda), Cracovia (Polonia). Il 1° dicembre 1999, infine, Martello è stato insignito della Medaglia per le attività in Antartide dal National Science Foundation.

Le Giornate di Promozione della Cultura Scientifica della Provincia di Lecce sono promosse dal Servizio Edilizia, programmazione rete scolastica e patrimonio, diretto da Dario Corsini, e realizzate da Gianni Podo.