Servizi in ambito sociale e diritto allo studio della Provincia di Lecce: domani, mercoledì 14, ripartono le attività

Avvio attività scolastiche servizi sociali

Ripartono domani, mercoledì 14 settembre, in sintonia con il calendario scolastico fissato dalla Regione Puglia, tutti i servizi erogati dalla Provincia di Lecce a supporto dei ragazzi diversamente abili della provincia.

Gli ambiti di competenza, gestiti dal Servizio Welfare e Benessere Sociale, diretto da Carmelo Calamia, sono i seguenti: trasporto scolastico assistito degli alunni diversamente abili frequentanti gli istituti di istruzione secondaria superiore; assistenza specialistica per l’integrazione scolastica degli alunni diversamente abili frequentanti gli istituti di istruzione secondaria superiore; assistenza alla comunicazione presso le scuole di ogni ordine e grado per studenti audiolesi; attività scolastiche ed extrascolastiche domiciliari in favore degli studenti affetti da minorazione visiva ed, infine, rette di ospitalità di studenti audiolesi ricoverati presso Istituti specializzati.

“Tendere la mano a chi è più debole, combattendo insieme la fragilità sociale: questo è uno dei compiti più importanti cui siamo chiamati come Provincia di Lecce”, dichiara il presidente della Provincia di Lecce Stefano Minerva. “Anche quest'anno si rinnova l’impegno, con servizi migliorati e implementati, grazie al lavoro sinergico tra Amministrazione e Uffici, cui va il ringraziamento più grande. Confermiamo il protagonismo dell’Ente anche e soprattutto in questo servizio di prossimità per i cittadini del territorio, confermiamo la Casa Comune che insieme abbiamo voluto costruire”.
“L’aver programmato tutto in tempo utile ci consente oggi di non registrare criticità”, ha evidenziato il consigliere delegato Gabriele Mangione. “Questo è stato possibile grazie al confronto con le realtà sociali del territorio, tra cui famiglie e Istituti scolastici. Discutere, ragionare insieme e migliorare i servizi vuol dire mettere in pratica e seguire gli indirizzi del presidente Minerva. Così facendo, la Provincia di Lecce è sempre più vicina al territorio e ai cittadini”.

Per quanto riguarda il trasporto scolastico assistito sono al momento oltre cento le famiglie che hanno i requisiti necessari per poterne usufruire, ovvero la certificazione di disabilità grave, ex art. 3 comma 3 Legge 104/92. Il trasporto sarà effettuato dalla ditta Dover con automezzi omologati e abilitati che hanno a bordo personale di assistenza specializzato, al fine di garantire al meglio la sicurezza dell’utenza coinvolta.

Da quest’anno sarà attivo, inoltre, il numero verde 800168608 al quale le famiglie potranno rivolgersi per evidenziare eventuali problemi o disagi. Questi i contatti di riferimento: e-mail: trasportoassistito@provincia.le.it. o i recapiti telefonici dei funzionari dell’Ente Tullio Chetta 0832-683686 e Paola Portaccio 0832- 683725, che si occupano del servizio.

Il servizio assistenza specialistica per l’integrazione scolastica ha la finalità di favorire e sostenere l’autonomia del disabile attraverso una serie di prestazioni ed interventi funzionali all’integrazione in ambito scolastico. La presa in carico delle domande viene filtrata attraverso gli istituti scolastici, ed al momento le istanze che rispondo ai requisiti di legge sono oltre duecento. Per informazioni sul servizio è possibile contattare i referenti dell’Ente Emma Spagnolo 0832-683282 (emmaspagnolo@provincia.le.it) e Maria Teresa Astro 0832-683259 (mtastro@provincia.le.it).

Per accedere al Servizio di assistenza per i ragazzi videolesi, servizio che prevede anche la trascrizione a caratteri ingranditi dei testi scolastici, è necessario compilare un apposito modulo scaricabile dal sito istituzionale della Provincia di Lecce (www.provincia.le.it) nell’area servizi.

Il Servizio di assistenza alla comunicazione per studenti audiolesi, interessa i ragazzi salentini che frequentano varie ordini di scuola, che vanno dalle materne fino alle scuole superiori. Questo servizio, che si eroga in orario scolastico, garantisce un supporto di un operatore esperto in comunicazione alternativa e linguaggio italiano dei segni a ciascuno dei ragazzi. Al momento le domande complessive prese in carico a favore dei ragazzi audio e videolesi sono oltre ottanta ed il servizio verrà offerto in continuità dalla Cooperativa Socioculturale che già in passato ha seguito questi ragazzi. Per informazioni è possibile contattare Simona D’Ambrosio (0832-683366 sdambrosio@provincia.le) o Paola Portaccio (0832-683725 pportaccio@provincia.le.it).